venerdì 5 maggio 2017

Avantune: il cloud per le imprese è un self-service

Leggi l'articolo completo su DIGITAL4TRADE
Come nuovo attore sul mercato italiano e non solo, la società punta a cavalcare la trasformazione in atto nei servizi cloud evoluti per il mondo enterprise



La società di ricerche Gartner lo aveva già previsto all’inizio di quest’anno: il mercato dei servizi IT si trova nel bel mezzo di una fondamentale trasformazione che condurrà alla creazione di nuovi modelli di business e nuove offerte di servizi, e chi non saprà evolversi abbastanza velocemente, service provider o produttori di tecnologia, rischierà di trovarsi estromesso dal mercato. Una delle caratteristiche comuni di questi servizi di prossima generazione, che estendono quelli tradizionali e sono abilitati dal cloud, è l’alto livello di modalità di fruizione ‘self-service’. Un’onda d’innovazione che Avantune, come nuovo player del mercato, sta cavalcando, seguendo una precisa visione.
Nel nome Avantune, sincrasi di ‘advanced tuning’, o ‘sintonizzazione evoluta’, cioè capacità, attraverso una tecnologia innovativa, di personalizzare in profondità i servizi secondo le reali esigenze degli utenti, è racchiusa tutta la strategia, il modello di business, di una società che da metà aprile si è presentata ufficialmente al mercato italiano, con questo brand, un logo, un nuovo sito web, come produttore di soluzioni cloud self-service per grandi organizzazioni.
In verità, Avantune nasce dal rinnovamento della realtà aziendale Solgeniakhela, e ne scandisce un fondamentale riposizionamento nel comparto, appunto, delle soluzioni cloud self-service di fascia enterprise. Ermanno Bonifazi, fondatore e amministratore delegato di Avantune, spiega il perché di tale focalizzazione. Già creatore di Solgenia, e da anni precursore di soluzioni innovative di collaborazione e workflow, Bonifazi opera nella sede principale di Toronto. «L’idea di Avantune nasce dal fatto che abbiamo individuato nel concetto di self-service uno degli elementi molto importanti di differenziazione. L’elemento che noi crediamo in questa fase di mercato, e soprattutto nella sua evoluzione, rappresenti uno dei cambiamenti in corso, e sarà uno dei fattori abilitanti per un nuovo modello di consumo della tecnologia». Oggi infatti viviamo nella ‘self-service economy’, chiarisce Bonifazi, in cui l’attore principale nella realizzazione di ogni prodotto o servizio è il consumatore, che in ogni campo vuol attuare una raffinata personalizzazione di ciò che compra, in base alle proprie specifiche necessità.

Continua a leggere ...

SHARE THIS

Author:

Independent writing and editing professional

0 Commenti:

Commenta questo post