venerdì 21 aprile 2017

Tektronix AWG5200 facilita il test di sistemi radar e EW

In aprile, la casa di Beaverton ha lanciato un nuovo generatore di forme d’onda arbitrarie per il collaudo di sistemi di guerra elettronica e applicazioni di ricerca avanzata



Il generatore di forme d’onda arbitrarie AWG5200


Si chiama AWG5200 – la sigla AWG sta per ‘arbitrary waveform generator’ – ed è un nuovo generatore di forme d’onda arbitrarie che Tektronix ha introdotto in aprile nella propria gamma di soluzioni. L’apparato è già ordinabile, con consegne a partire dal secondo trimestre, e il suo obiettivo, spiega in un’intervista Enrico Zanoio, sales manager di Tektronix per Italia, paesi nordici, Benelux, Europa centro-orientale, Balcani e Israele, è seguire e rispondere a un trend che si sta osservando sempre più nel mondo dei sistemi di test per l’elettronica, e cioè la crescente necessità di generare segnali e molteplici stream RF in svariati campi applicativi: si va dalle esigenze di test di tecnologie di comunicazione wireless come MIMO (Multiple Input, Multiple Output) e WiMAX (Worldwide Interoperability for Microwave Access), che necessitano di molteplici e indipendenti stream RF a banda elevata; al settore militare e governativo, che deve saper rispondere con prontezza a minacce che si evolvono velocemente, e affrontare la crescente complessità di intercettazione e replicazione dei segnali radar, o dei segnali di disturbo negli attacchi di ‘guerra elettronica’ (EW – electronic warfare); alla ricerca avanzata.

Le moderne tecnologie di comunicazione RF si stanno diffondendo, spiega il manager, e sono troppo veloci e complesse per essere collaudate con le attrezzature esistenti. E la rapida evoluzione della tecnologia commerciale sta cominciando a lasciare alle spalle la tradizionale strumentazione di test e misura. «Se prima si usavano soluzioni custom costose e complesse da gestire, ed anche carenti in fatto di fedeltà e precisione richiesta nella riproduzione di questi segnali, oggi si tende verso l’utilizzo di strumentazione COTS» aggiunge Zanoio. Gli apparati ‘commercial off-the-shelf’ risultano più flessibili nell’utilizzo, e devono saper replicare le funzionalità delle vecchie attrezzature. 





SHARE THIS

Author:

Independent writing and editing professional

0 Commenti:

Commenta questo post