giovedì 16 giugno 2016

ST: focus strategico su ’smart driving’ e IoT


Ieri, all’Autodromo di Monza, il Techno Day di STMicroelectronics ha tratteggiato la nuova linea di business e messo in mostra le applicazioni più innovative, realizzate con partner e clienti



Leggi l'articolo completo su Elettronica Plus

Dall’ultimo Techno Day di STMicroelectronics, nel 2013, ospitato nel Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano, a questo Techno Day, che si è svolto ieri, all’Autodromo Nazionale Monza. Anche stavolta, l’obiettivo è stato fare il punto, davanti a una folta platea di clienti e partner, sull’evoluzione strategica della società in rapporto ai trend chiave del mercato, nonché sulle più recenti novità applicative, ampiamente illustrate nell’area demo, e sviluppate attraverso la collaborazione tra ST e molteplici aziende, provenienti da svariati settori. Come il museo, anche l’autodromo «è una sede prestigiosa, simbolo d’innovazione, e della voglia e capacità di fare italiana – ha sottolineato Carlo Bozotti, presidente e ceo di ST – ma è anche simbolo di velocità, e di una simbiosi sempre più stretta tra il mondo dell’elettronica avanzata e il mondo dell’automobile». In questi due anni ST è cambiata, ha aggiunto Bozotti, attraverso una strategia focalizzata su campi applicativi in linea con le proprie esigenze, ma anche sull’importanza del mercato italiano.

Già nel corso del 2015, la nuova focalizzazione strategica aveva concentrato gli investimenti in R&D e forza commerciale e di marketing su due settori chiave: le applicazioni di ’smart driving’, rese possibili dalla digitalizzazione e dal passaggio all’auto ibrida ed elettrica; e le applicazioni della Internet of Things (IoT), declinata in aree come ’smart city’, ’smart home’, ’industry 4.0’, ’smart things’. 
Ora ST rafforza tale focus, tramite cui indirizza un mercato mondiale di 150 miliardi di dollari, e ne ottimizza il supporto, creando tre gruppi tecnologici:


SHARE THIS

Author:

Independent writing and editing professional

0 Commenti:

Commenta questo post