lunedì 30 maggio 2016

Pianoforte (Carpisa, Yamamay e Jaked), Trenitalia e tivùsat: innovare il business con gli analytics

Migliorare la conoscenza dei clienti e la qualità dei servizi a loro offerti attraverso i tool di Business Intelligence: le esperienze di successo di tre importanti realtà italiane


Leggi l'articolo completo su Digital4Marketing


La trasformazione del business che parte dai dati è possibile, quando il patrimonio d’informazioni che un’impresa accumula nella propria attività non rimane in gran parte disperso e inutilizzato, ma viene valorizzato nel modo giusto. Qualcuno ci è riuscito, ed ha raccontato la propria esperienza aziendale di miglioramento degli ’insights’ ottenibili sui dati, di potenziamento dei servizi alla clientela, o di evoluzione delle funzionalità di CRM, utilizzando le soluzioni di business analytics di Oracle. L’occasione è stata il recente evento ’Oracle Analytics in Action’, focalizzato sulle opportunità d’innovazione dell’attività imprenditoriale sfruttabili attraverso l’adozione delle più moderne funzionalità di business intelligence.

Pianoforte, un data base unico e accesso da Mobile anche "live"



Pianoforte Group, risulta dalla fusione delle aziende italiane Kuvera e Inticom, proprietarie dei brand Carpisa, Yamamay e Jaked. Con 1.275 negozi in 47 paesi, oltre 30 milioni di pezzi venduti e 16 milioni di scontrini l’anno, Pianoforte fornisce supporto allo sviluppo internazionale e crea una strategia globale per i marchi. L’esigenza di adottare una piattaforma di BI, precisa Michele di Nuzzo, IT project manager, è nata in Carpisa (prima della nascita della holding), poi il progetto è stato esteso agli altri due brand. Prima di tale progetto, i dati, distribuiti su vari sistemi (POS, CRM, ERP, HR), erano frammentati, difficili da reperire e risultavano da diverse elaborazioni: di conseguenza venivano resi disponibili al business con ritardo cronico e, nonostante la forza lavoro dedicata, le incongruenze tra le elaborazioni facevano perdere fiducia sulla qualità di tali informazioni.
La necessità era analizzare grandi moli di dati, elaborando anche dati storici e mantenendo online quelli degli ultimi dieci anni di attività. Il tutto, accedendo da un unico punto. Oggi, con Oracle BI, tutti i dati sono raccolti in un unico database, ed è possibile attingere alle informazioni storiche e a quelle ’live’. Ma, soprattutto, gli agenti della rete commerciale, accedendo in mobilità al sistema da iPad o iPhone, possono comprendere in tempo reale quali punti vendita necessitano di un intervento immediato. 


Continua a leggere ...

SHARE THIS

Author:

Independent writing and editing professional

0 Commenti:

Commenta questo post