mercoledì 16 marzo 2016

Unieuro e la logistica di magazzino, se il progetto è vincente si ripete

Dopo aver aumentato la capacità di stoccaggio del 25% e la produttività del 30% nel deposito di Forlì, con soluzioni di navigazione assistita e automazione dei carrelli, ora la società sta replicando l'iniziativa nel magazzino di Piacenza, che ha estensione tripla. «Ma il payback sarà ancora più breve», spiega il direttore logistica Claudio Marchionni


Leggi l'articolo completo su Digital4



Claudio Marchionni, direttore logistica di Unieuro
Forse si parla più di ottimizzazione della logistica esterna, ma le iniziative di miglioramento della logistica interna sono ugualmente importanti per il buon funzionamento del business di un’azienda, soprattutto in un’epoca in cui l’esplosione dell’eCommerce sta richiedendo sempre maggior efficienza a livello di magazzino e gestione degli stock di prodotti. Al riguardo, un caso interessante è il progetto incentrato sul magazzino realizzato da Unieuro.
La catena italiana di elettronica di consumo – che conta 181 punti vendita diretti, impiega circa 4mila dipendenti, e nel 2015 ha fatturato 1561 milioni di euro - oggi utilizza un magazzino centrale di 50mila metri quadri a Piacenza.
Ma solo 3 anni fa aveva appena realizzato un progetto per conferire al magazzino di Forlì del partner SGM Distribuzione (15 mila mq) una capacità di gestione di volumi di traffico adeguata alla crescita dell’azienda. Poi, in seguito alla fusione appunto con SGM, che ha condotto all’unificazione delle due reti vendita, ci spiega Claudio Marchionni, direttore logistica di Unieuro, il magazzino di Forlì si è rivelato insufficiente, e quindi, dalla metà del 2014, si è deciso di trasferire la logistica appunto sul magazzino di Piacenza, lasciando a Forlì la sola gestione di attività secondarie.


Continua a leggere ...

SHARE THIS

Author:

Independent writing and editing professional

0 Commenti:

Commenta questo post