giovedì 19 novembre 2015

Demandware, i vantaggi dell’eCommerce in Cloud già scelto da noti brand


Lacoste, OVS, adidas, Puma, GoPro, L’Oréal, UGG sono alcune delle aziende che hanno già avviato strategie di multicanalità, incluso il commercio elettronico, optando per una soluzione as a service che promette flessibilità nel seguire le mutevoli esigenze dei consumatori


Leggi l'articolo completo su Digital4

Maurizio Capobianco, Sales Director di Demandware


 Gli smartphone stanno unendo in un circolo virtuoso negozi fisici e virtuali, e trasformando il modo in cui i consumatori trovano e utilizzano le informazioni sui prodotti d’interesse. Anche le strategie di ’customer engagement’ dei retailer vengono profondamente ridisegnate dalla poderosa trasformazione digitale in atto. L’ubiquitarietà del computing cancella i convenzionali confini del negozio fisico ’brick and mortar’, al punto che, ormai, anche il termine ’e-commerce’ diventa limitativo per descrivere quella che ormai è una strategia globale dei retailer per la costruzione di una ’digital presence’ del brand a 360 gradi, pervasiva, omnicanale. E il fatto che nel mondo della moda società come Demandware - fornitrice di una piattaforma di Cloud commerce di classe enterprise - stiano affacciandosi sul mercato italiano, indica che anche il settore fashion è ritenuto maturo per aprirsi alla multicanalità e alle opportunità di commercializzazione dei prodotti che sono realizzabili indirizzando i consumatori di tutto il mondo. 
Nel comparto fashion, lusso e cura della persona, Demandware annovera tra i propri clienti nomi come Lacoste, OVS, adidas, Puma, GoPro, L’Oréal, Labelux e Deckers. A ottobre ha annunciato a Milano l’apertura dell’offerta in Italia, ma la sua storia risale al 2004, quando Stephan Schambach, un pioniere dell’e-commerce, aveva già intuito il potenziale del Cloud nella rivoluzione del retail.

Continua a leggere ...

SHARE THIS

Author:

Independent writing and editing professional

0 Commenti:

Commenta questo post