sabato 31 gennaio 2015

Internet of Things, i quattro pilastri per accelerare l’IT


Per cogliere i vantaggi della IoT, le architetture informatiche richiedono un modello operativo in grado di ridurre la complessità e incrementare la rapidità dei servizi. Un modello che nella visione di Cisco si chiama "Fast IT" e si poggia su quattro componenti: gestione del cloud, gestione dei dati, sicurezza, e soluzioni di collaborazione


Nelle aziende cresce la pressione con cui i responsabili del business chiedono ai CIO di erogare servizi IT più veloci e agili, per ottimizzare i processi e fornire ai clienti servizi sempre migliori.
Ma forse mai come in questa fase evolutiva dell’ICT, il lavoro degli IT manager è complicato dalla necessità di gestire contemporaneamente diverse transizioni tecnologiche. Il passo del cambiamento accelera, gli stimoli del management a correre più velocemente aumentano, e il timore di perdere il controllo dell’IT si materializza su vari fronti: in primo piano c’è la sicurezza.
Oggi, indicano alcuni dati di Cisco, il traffico IP malevolo è visibile sul 100% delle reti corporate. Ma non solo. Una parte della spesa IT, anche nel 2014, è avvenuta fuori dal budget dedicato, e quindi dal controllo dei CIO; in aggiunta, entro il 2018 oltre il 50% di tutto il traffico IP verrà originato da dispositivi non-PC (smartphone, tablet, oggetti intelligenti), e la diffusione del video incrementerà il traffico IP con un tasso medio annuo di crescita del 18%. C’è poi un altro dato rilevante: entro il 2017 il 69% del traffico data center globale proverrà da servizi e applicazioni cloud. Leggi l'articolo completo ...

SHARE THIS

Author:

Independent writing and editing professional

0 Commenti:

Commenta questo post