venerdì 18 aprile 2014

Mentor Graphics porta la verifica nel data center

Dopo l’era della verifica 1.0, focalizzata sui linguaggi RTL e VHDL, e la fase storica della verifica 2.0, incentrata sulle metodologie, la ‘testbench automation’ e il linguaggio SystemVerilog, oggi la svolta epocale è verso la verifica 3.0. Quella che migra dal laboratorio al data center, unificando in un solo ambiente il debugging di hardware e software e il controllo della validità del sistema completo. È in questa prospettiva di scenario evolutivo che Walden C. Rhines, ceo e chairman di Mentor Graphics (a destra nella foto), ha introdotto l’annuncio della Enterprise Verification Platform (EVP), parlando la scorsa settimana nel quartier generale della società, in occasione del Globalpress euroasiaPRESS 1:1 summit.



Maggiori spiegazioni qui, nel mio articolo su Elettronica Plus.

SHARE THIS

Author:

Independent writing and editing professional

0 Commenti:

Commenta questo post