lunedì 6 febbraio 2012

Volunia, il motore di ricerca diventa 'sociale'

Non soltanto cercare, ma anche incontrare: è questo che differenzia Volunia, il nuovo motore di ricerca italiano presentato oggi a livello mondiale dallo scienziato informatico Massimo Marchiori attraverso una conferenza stampa via Web, direttamente dall'università di Padova. Il Web, ha spiegato, Marchiori, è un ambiente immenso ed estremamente complesso, in cui l'utente, una volta eseguita una ricerca e ottenuti dei risultati, viene abbandonato a se stesso dai motori convenzionali.

Invece il Web è un territorio vivo, frequentato e costantemente attivo. Le funzioni innovative di Volunia permettono in sostanza al navigante di allargare e approfondire la propria prospettiva, attraverso mappe che lo guidano all'interno delle diverse componenti e sezioni che costituiscono i siti Web. A questo punto diventa possibile, tramite altre funzioni, reperire ulteriori contenuti multimediali, ma soprattutto entrare in contatto e conoscere le persone che hanno comune con noi gli stessi interessi, interagendo via chat o tramite altri sistemi di comunicazione.

Volunia, precisa Marchiori, è un progetto solo al suo inizio. Ma, assieme ai propri collaboratori, il ricercatore ha reso la tecnologia scalabile, al punto da metterla in grado di poter sostenere il volume di ricerche di milioni di utenti. Una crescita che Marchiori si augura possa avvenire, anche se il momento della verità e il successo dipenderà come sempre dal gradimento degli utenti finali.


SHARE THIS

Author:

Independent writing and editing professional

0 Commenti:

Commenta questo post